Aggiornamento sui voli da e per la Turchia dopo il colpo di stato.

Aeroporto Turchia

Per i clienti della Turkish Airline effettua il cambio prenotazione e rimborso del biglietto senza senza costi supplementari se sono in possesso di un biglietto per voli da o per la Turchia o sono in transito in un aeroporto Turco acquistato prima del 15 luglio, con la condizione che il biglietto sia rivalidato fino al 15 agosto incluso, per i collegamenti prenotati tra il 15 e il 20 luglio compreso.

La Turkish Airline ha dato comunicazione ai propi clienti in seguito al tentato colpo di stato nel paese derando le conzioni di acuisto dei biglietti in questo periodo.

I viaggiatori in possesso di un biglietto che soddisfi le condizioni sopracitate, possono cambiare destinazione e sceglierne una diversa senza costi supplementari. Questo vale anche in caso si siano prenotate diverse classi, esclusivamente se la nuova destinazione scelta risulta nella stessa regione Iata e nella stessa classe di volo, ha precisato la Turkish.

Verranno inoltre rimborsati senza costi aggiuntivi i biglietti utilizzati e i biglietti inutilizzati.

Il biglietto potrà essere esteso fino al 15 agosto, senza costi supplementari. Le disposizioni sono in vigore sia per i voli Turkish sia per quelli AnadoluJet.

In merito agli arrivi e partenze da e per la Tuchia, la Turkish ha comunicato che tutti i voli sono tornati alla normalità, fatta eccezione dei voli da e per gli Stati Uniti; sono stati infatti cancellati i collegamenti sugli States anche per il 17 e il 18 luglio.

Alitalia ha ripreso le operazioni, ma non esclude che vi siano ritardi e invita i clienti in viaggio per la Turchia di controllare lo stato del volo sul sito Alitalia o al numero verde 800 650055.

Anche la Pegasus Airlines, sul proprio sito web, ha comunicato che i biglietti per i voli fino al 24 luglio saranno rimborsati senza costi supplementari.

Ti abbiamo spirato? Approfitta degli sconti e tariffe speciali di Airterminal e Skyscanner