Anche se a volte potresti non saperlo, i passeggeri hanno effettivamente dei diritti, secondo un sondaggio, ben il 92% dei passeggeri non sa di avere diritto ad un rimborso e solo il 2% lo richiede.

Ogni anno potresti perdere oltre 600 Euro in rimborsi dalle compagnie aeree

AirHelp - una società che assiste i passeggeri nel recuperare i compensi dalle compagnie aeree per i voli in ritardo, cancellati e prenotati in eccesso - ha intervistato più di 2000 passeggeri e meno di un quarto di loro ha chiesto un risarcimento per i ritardi.

"I passeggeri aerei si sentono ancora impotenti nei confronti delle compagnie aeree", ha detto il CEO di AirHelp Henrik Zillmer, "e molti non richiedono il compenso loro dovuto non presentando un reclamo".

Infatti, il sondaggio di AirHelp ha rivelato che ben 13 milioni di viaggiatori in tutto il mondo stanno lasciando ogni anno oltre 5 Miliardi e 127 Milioni di Euro nelle tasche delle compagnie aeree.

Significa che un viaggiatore che subisce due ritardi potrebbe perdere fino a 1.200 Euro.

I viaggiatori sono protetti da due leggi principali, sebbene siano entrambe incredibilmente confuse e molto complesse.

Per nostra fortuna i voli dall'Europa e all'interno dell'Europa sono protetti da una ampia legislazione dell'Unione Europea (EC 261) che protegge da ritardi e cancellazioni mentre per i voli interni negli Stati Uniti si è, per esempio, protetti solo in caso di mancato imbarco

Sfortunatamente, i passeggeri non sono protetti in caso di "circostanze straordinarie" al di fuori del controllo della compagnia aerea. Ciò significa che le cancellazioni e i ritardi causati da tempeste invernali, scioperi e emergenze mediche non potranno beneficiare di un risarcimento.

Cosa conta? I Passeggeri che sono stati espulsi da un volo in overbooked, sovraprenotato, possono chiedere una remunerazione - così come i passeggeri il cui volo ha subito un ritardo di oltre tre ore causato da una "difficoltà tecnica". E se i voli vengono cancellati e non vengono fornite alternative ragionevoli, potrebbe esserci, anche in quel caso, l'opportunità di presentare una richiesta di rimborso.

Se tutto questo ti ricorda di una volta, qualche anno fa,in cui il tuo volo è stato cancellato o seriamente ritardato, in realtà non è troppo tardi per agire. Il risarcimento può essere richiesto entro circa tre anni ( varia da nazione a nazione, i voli in partenza in ritardo dall'Italia 2 anni e sei mesi ) dal volo incriminato.

E AirHelp fino ad oggi ha soddisfatto tutte le richieste di rimborso, anche quelle richieste dai passeri direttamente alle compagnie aeree che glielo avevano negato anche se in diritto di averlo.

Noi di Airterminal.one ci affidiamo ad Airhelp per richiedere il risarcimento di cancellazioni, ritardi e overbooking dei nostri voli. Fallo anche tu.

AirHelp | Help Air Passengers

Ti abbiamo spirato? Approfitta degli sconti e tariffe speciali di Airterminal e Skyscanner