Iscriviti e rimani informato

Come ci si aspettava è scoppiato il caos alla biglietteria delle Isole Similan dopo che l'area è stata riaperta per un numero limitato di visitatori.

similan

Le autorità hanno consentito l'accesso alle isole per la prima volta dopo la chiusura di routine di cinque mesi, per consentire all'area di riprendersi dai turisti troppo numerosi.

Il numero di visitatori dell'isola è stato ora limitato a 3,325 al giorno e il numero di subacquei a 525, ha riportato l'ufficio del parco nazionale di Similan. I visitatori che desiderano visitare la zona devono acquistare un biglietto per entrare nell'area.

La riapertura di mercoledì ha visto scoppiare il caos in biglietteria.

Sono stati rilasciati biglietti numerati anche agli staff degli agenti turistici che acquistavano i biglietti per i loro clienti. Per ottenere i biglietti, adesso sono tenuti a presentare copie delle carte d'identità o dei passaporti dei loro clienti.

Il personale deve anche compilare i dettagli della loro società e pagare le tasse di imbarco per l'ingresso alle Isole Similan. Devono essere elencati anche i nomi dei visitatori a bordo delle barche.

Le autorità hanno detto che la maggior parte del personale dei operatori che organizzano tour non ha capito il processo e alcuni che non sono riusciti a produrre i documenti richiesti agli ufficiali hanno sollecitato l'intervento del capo del parco.

Jaras Srisukkaew, un tour operator, ha detto che la confusione è stata causata, in parte, da un regolamento di nuova emissione che richiede ai visitatori di viaggiare sulla stessa barca in cui sono stati prenotati. Non possono cambiare imbarcazione dopo aver acquistato i biglietti.

Jaras ha detto che gli operatori turistici si sono chiesti se il divieto di cambiare barca sarebbe stato ancora valido se una barca si rompesse in mezzo al mare e i passeggeri dovessero essere trasferiti su un'altra imbarcazione.

Il capo del parco nazionale di Similan, Ruamsin Manajongprasert, ha detto che le imbarcazioni che hanno malfunzionamenti sono autorizzate a scaricare i loro passeggeri su un'altra barca. Ha invitato le compagnie turistiche a studiare i limiti di ingresso sull'isola, che sono progettati per prevenire danni all'ambiente marino.

Ha detto che un totale di 1.203 persone sono state prenotate per visitare le Isole Similan durante la cotta del mercoledì.

Nel frattempo, il Dipartimento dei Parchi Nazionali, la Fauna e la Conservazione delle Piante sta promuovendo l'isola di Hong come alternativa a Maya Bay, che è stata chiusa a tempo indeterminato per consentire al suo ecosistema di riprendersi.

Entrambe le isole Hong e Maya sono a Krabi.

L'isola di Hong è sotto la supervisione del parco nazionale Tharn Boke Koranee. Weerasak Srisajjang, il capo del parco, ha detto che l'isola ha attrazioni naturali paragonabili a Maya Bay.

L'isola ha occupato fino a 1.950 visitatori al giorno. I visitatori arrivano sull'isola in tre gruppi di massimo 650 persone, uno dopo l'altro, durante il giorno.

Attualmente, tra i 200 e i 500 visitatori arrivano sull'isola ogni giorno. Tuttavia, il numero di visitatori dovrebbe raddoppiare durante l'alta stagione, che inizia dal mese prossimo.

L'isola è stata soprannominata "l'isola verde" per la sua pulizia e per le basse barriere coralline. Una campagna di sensibilizzazione è stata creata per vietare l'uso di contenitori di plastica e polistirolo sull'isola.

Ti abbiamo spirato? Approfitta degli sconti e tariffe speciali di Airterminal e Skyscanner