La Japan Airlines dispone di un aereo extra dopo che i lottatori di sumo hanno portato un volo Japan Airline oltre i limiti consentiti.

Si stima che i lottatori di sumo pesino in media 120 kg, molto più della media di 70 kg di un giapponese.


Le preoccupazioni sulla capacità del carburante con i lottatori a bordo hanno portato la compagnia aerea nazionale a fare il “passo insolito” di trasferire il sumo rikishi su un altro volo


La compagnia di bandiera giapponese è stata costretta a effettuare un volo extra con breve preavviso dopo aver concluso che due dei suoi aerei rischiavano di superare i limiti di peso. Il colpevole, tuttavia, non era il bagaglio in eccesso, ma una lista di passeggeri che includeva alcuni degli uomini più pesanti del paese.

La Japan Airlines ha compiuto il passo "molto insolito" di trasferire un certo numero di lottatori di sumo su un volo speciale organizzato frettolosamente la scorsa settimana per paura che i due aerei su cui avrebbero dovuto volare originariamente non sarebbero stati in grado di trasportare carburante sufficiente a causa delle restrizioni di peso.

I sumo rikishi avrebbero dovuto prendere un volo Boeing 737-800 dall'aeroporto di Haneda a Tokyo e dall'aeroporto di Itami a Osaka per Amami Oshima, un'isola nell'estremo sud, dove avrebbero dovuto competere in un festival sportivo, ha detto il quotidiano Yomiuri Shimbun.

La preoccupazione sulla capacità del carburante è emersa quando il personale ha appreso giovedì sera che le liste dei passeggeri includevano lottatori di sumo, che secondo loro pesavano in media 120 kg, molto più della media di 70 kg, ha detto lo Yomiuri.

La pista dell'aeroporto di Amami avrebbe avuto difficoltà ad ospitare un aereo più grande, ha detto il giornale, costringendo la JAL a predisporre un servizio aggiuntivo per 27 lottatori, di cui 14 che hanno dovuto volare da Itami a Haneda per imbarcarsi sul volo speciale.

"È estremamente insolito per noi operare voli speciali a causa delle restrizioni di peso su questo aereo", ha detto un portavoce della JAL al quotidiano regionale Minami-Nippon Shimbun.

Secondo i media giapponesi, sono stati inoltre predisposti voli aggiuntivi per riportare i lottatori a casa dopo la fine del torneo di domenica.

Non è la prima volta che la confraternita itinerante del sumo fa notizia. Nel 2014, una foto di lottatori stipati su un piccolo aereo passeggeri è diventata virale. Gli uomini, tutti della scuderia Hakkaku di Tokyo, si sono poi fotografati in un ambiente altrettanto accogliente su un autobus diretto a un campo di addestramento estivo.

Non esiste un requisito di peso minimo per diventare un lottatore di sumo: Mainoumi, che raggiunse la massima divisione negli anni '90, pesava più o meno come il capitano di rugby dell'Inghilterra, Owen Farrell. Ma lo sport antico è dominato da uomini più pesanti. Ōrora, un rikishi di origine russa ritiratosi nel 2018, è il più pesante di tutti i tempi, con un peso massimo di 292,6 kg.

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Quantcast
Sono a posto!
Declino