Lufthansa respinge le preoccupazioni dell'UE, afferma che l'accordo ITA stimolerà la concorrenza
L'indagine è ancora in corso, ma Lufthansa è fiduciosa che l'accordo verrà approvato.


La prevista acquisizione di azioni di ITA Airways da parte del gruppo Lufthansa è oggetto di un'indagine approfondita da parte della Commissione europea. La Commissione ha annunciato il 23 gennaio 2024 che l’accordo, che vedrebbe la compagnia aerea tedesca acquisire una partecipazione del 41% nella compagnia aerea italiana per 325 milioni di euro, sarà soggetto a una revisione precontrattuale di “fase 2”.

Mentre la compagnia aerea tedesca è ansiosa di stabilire una presenza più forte nel settore aereo europeo, la Commissione Europea teme che l’accordo possa portare ad una riduzione della concorrenza nei servizi di trasporto aereo passeggeri su varie rotte a corto e lungo raggio.

In merito alla questione, Margrethe Vestager, vicepresidente esecutiva responsabile della politica di concorrenza, aveva precedentemente rilasciato una dichiarazione: “Con l’apertura dell’indagine approfondita, vogliamo valutare ulteriormente l’operazione e garantire che l’acquisizione di ITA non riduca la concorrenza nel traffico a corto e lungo raggio e che ciò non porterà a prezzi più alti, a una minore capacità o a una qualità inferiore per i servizi di trasporto aereo di passeggeri dentro e fuori l’Italia”.

Lufthansa rompe il silenzio


In risposta a queste affermazioni, Lufthansa ha rilasciato una dichiarazione ufficiale: "Il 23 gennaio 2024, il gruppo Lufthansa ha ricevuto conferma che la Commissione europea continuerà a esaminare la prevista acquisizione di azioni di ITA Airways nella cosiddetta fase 2." Il Gruppo Lufthansa continuerà a seguire questo processo da vicino e in modo costruttivo.


Il Gruppo Lufthansa continuerà a lavorare vigorosamente per una rapida conclusione della revisione della Commissione Europea e per la successiva attuazione dell’investimento. La società continua a credere fermamente che la transazione verrà approvata dopo la revisione. ITA Airways diventerà una parte complementare e importante del sistema multi-hub del Gruppo Lufthansa, che attualmente è composto da quattro compagnie aeree di rete. Il Gruppo Lufthansa ritiene che la partecipazione all’ITA avrà un effetto complessivamente positivo sulla concorrenza in Italia e in Europa.

Il Gruppo Lufthansa ha avviato intense discussioni con la Commissione Europea dal giugno 2023 nel periodo precedente alla notifica ufficiale della partecipazione e come parte della procedura di “Fase 1”.

Le conseguenze dell’accordo si profilano enormi


L’indagine approfondita della Commissione aggiunge uno strato di incertezza all’accordo ITA-Lufthansa. Mentre Lufthansa rimane fiduciosa, gli analisti prevedono possibili concessioni o modifiche per placare le preoccupazioni sulla concorrenza. Le compagnie aeree più piccole esprimono preoccupazione per la potenziale posizione dominante sul mercato, mentre i consumatori sperano cautamente in una migliore connettività senza aumenti dei prezzi.


I prossimi mesi saranno cruciali nel determinare il destino di questa fusione ad alto rischio, con i suoi effetti a catena che si faranno sentire in tutto il panorama dell’aviazione europea. La Commissione ha ora 90 giorni lavorativi, fino al 6 giugno 2024, per decidere se dare il via libera alla fusione, chiedere concessioni o addirittura bloccarla del tutto.

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Quantcast
Sono a posto!
Declino