Alaska Airline

Alaska Airlines ha annunciato che metterà a terra tutti i suoi aerei 737 MAX-9 per ispezioni dopo che unportellone non usato per i passeggeri si è strappato durante il volo.

Questo evento straordinario è accaduto venerdì 5 gennaio, sul volo AS-1282 dell'Alaska Airlines. Il volo è un servizio nazionale regolare, con partenza dall'aeroporto internazionale di Portland (KPDX) in Oregon, USA, alle 16:40. La sua destinazione è l'Aeroporto Internazionale dell'Ontario (KONT) in California.

 

A bordo dell'aereo c'erano 171 passeggeri e 6 membri dell'equipaggio. Il volo era in ritardo di circa 25 minuti, quando l'equipaggio è decollato senza incidenti, utilizzando la pista 28L di Portland.

Inizialmente, il volo è salito normalmente,  virando a sud verso la California. Ma l'equipaggio di volo dell'Alaska ha smesso di salire mentre stavano superando i 16.000 piedi. Alcuni passeggeri hanno riferito che una sezione della parete della cabina sembrava essere esplosa.

Ritorno in sicurezza

Per fortuna, sembra che il posto più vicino a questo portellone dell'Alaska Airways 737 MAX-9 fosse vuoto. Ovviamente, ciò ha causato una decompressione nella cabina, quindi l'equipaggio di volo dell'Alaska è sceso a 10.000 piedi.

Ben presto hanno comtinuato la loro discesa, mentre impostavano un avvicinamento sulla pista 28L a Portland. Il volo è atterrato in sicurezza, dopo aver trascorso circa 20 minuti in aria. NON ci sono segnalazioni di feriti. Alaska Airways ha riprenotato i passeggeri su un 737-900ER, che ha la stessa configurazione delle porte del MAX-9.


L'aereo coinvolto è essenzialmente un Boeing 737 MAX-9 nuovo di zecca, con registrazione N704AL. Ha volato per la prima volta il 15 ottobre dello scorso anno, mentre l'Alaska lo ha preso in consegna più tardi nello stesso mese. Alaska Airlines ha 65 di questi jet.

Nel servizio di Alaska Airways, il 737 MAX-9 o (737-9) ha posti a sedere per 178 passeggeri, il che spiega perché questa porta non era in uso. I 737 con 190 o più posti passeggeri necessitano di queste porte aggiuntive (più altre disposizioni) per scopi di evacuazione.


Ma le compagnie aeree che possono ospitare meno posti possono disattivare queste porte. Questo è ciò che sta facendo l'Alaska sulla sua flotta di 737 MAX-9 perché la presa è più leggera di una normale porta. Dall'interno, c'è poco che indichi che si tratti di una porta che si apre, a parte la strana spaziatura tra i finestrini dei passeggeri.

Alaska Airlines, Portellone trappato via in volo su un 737 MAX-9

Questa disposizione non è unica dell’Alaska e nemmeno degli aerei Boeing. Molti Airbus A321 in tutto il mondo hanno chiusure dall'aspetto simile sulle porte immediatamente dietro l'ala. Un produttore di aeromobili può installare tali portelloni se la compagnia aerea li desidera. Ma le compagnie aeree possono riattivare le porte in un secondo momento, se necessario.


Dopo l'evento, Alaska Airlines ha annunciato che metterà temporaneamente a terra la sua flotta MAX-9, presumibilmente per ispezionare l'installazione di questi portelloni. La compagnia aerea precisa che dovrebbe essere in grado di completare questi controlli nei prossimi giorni.

Gli equipaggi dell'Alaska che volavano su questo specifico aereo hanno avuto indicazioni di un problema di pressurizzazione in almeno due occasioni, il giorno prima dell'incidente. La compagnia aerea non è stata in grado di identificare immediatamente la causa del problema.


La FAA e l'NTSB hanno dichiarato di essere a conoscenza di questo evento e che indagheranno. Boeing ha inoltre annunciato che “Un team tecnico Boeing è pronto a supportare le indagini”.

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Quantcast
Sono a posto!
Declino