Se hai mai guardato un aereo che atterra  con forti venti trasversali, sai che anche i più grandi aerei widebody possono oscillare in modo abbastanza significativo durante un avvicinamento alla pista di atterraggio. Se sei a bordo del volo, potrebbe sembrare che tu stia arrivando quasi lateralmente verso la pista.

"crabbing" con vento laterale


La turbolenza e il maltempo possono, in una certa misura, essere evitati modificando il piano di volo per gran parte del viaggio, ma è difficile quando sono in prossimità di un aeroporto. Il controllo del traffico aereo cercherà sempre di dirigere gli aerei in modo che atterrino controvento.

Gli aerei a volte devono entrare per atterrare con forti venti trasversali, che possono spingere l'aereo fuori rotta.

Questo è il motivo per cui i piloti punteranno il muso dell'aereo lateralmente, piuttosto che dritto verso la pista. Per mantenere l'aereo in volo dritto, i piloti girano deliberatamente l'aereo controvento. Questo si chiama "crabbing", poiché imita un granchio che si muove lateralmente per arrivare dove deve andare.

Atterraggio con vento di traverso. I piloti devono compensare la portanza verso l'ala controvento mentre allineano l'aereo con la pista. 
Atterraggio con vento di traverso. I piloti devono compensare la portanza verso l'ala controvento mentre allineano l'aereo con la pista. 


Inclinare l'aereo verso il vento


Ovviamente non è possibile far atterrare un aereo in diagonale sulla pista. Quindi a circa 100-50 piedi dal suolo, il pilota cambierà tecnica. La procedura esatta è dettata dal manuale di addestramento dell'aeromobile del produttore, ma in termini generali l'equipaggio "scivolerà" e girerà il muso all'indietro parallelamente alla pista.

Nel frattempo, devono ancora contrastare i venti trasversali, che creano più portanza sotto l'ala sopravento. Il pilota deve quindi utilizzare gli alettoni per inclinare l'aereo controvento.

Poiché l'aereo non è livellato, una delle ruote potrebbe colpire prima il suolo. Foto: Midland Airport via Flickr
Poiché l'aereo non è livellato, una delle ruote potrebbe colpire prima il suolo. Foto: Midland Airport via Flickr

 

Livellamento


Poiché l'aereo non è perfettamente livellato, un set di ruote può toccare il suolo prima dell'altro. Tuttavia, le ali degli aerei più grandi devono essere portate ad almeno circa cinque gradi l'una dall'altra.

Altrimenti, la gondola del motore di un'ala potrebbe colpire il suolo al momento dell'atterraggio. La variazione delle forze che i diversi tipi possono gestire è uno dei motivi per cui hanno diverse istruzioni per l'atterraggio in condizioni difficili.

Atterraggi falliti


Se poi il pilota sente che le condizioni sono ancora troppo avverse per l'atterraggio, può abirtire l'atterraggio e iniziare un go-around per tornare indietro e riprovare.

Quindi, quando i venti trasversali sono davvero troppo forti per far atterrare un aereo di linea commerciale? In generale, questo inizia a circa 35 nodi, anche se gli aerei atterrano in condizioni più severe tra 40 e 45 nodi quando necessario.

Leggi anche:

Cos'è una scatola nera e come funziona

Come gli aerei affrontano i guasti alla pressurizzazione

5 fatti sui motori aeronautici che potresti non sapere

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Quantcast
Sono a posto!
Declino