La formazione di ghiaccio sulla cellula esterna degli aerei è un pericolo formidabile che colpisce l’aviazione tutto l’anno.

  • Come fanno gli aerei a rimuovere il ghiaccio in volo?
  • Quali condizioni causano la raccolta del ghiaccio sugli aerei?
  • In che modo i sistemi antighiaccio differiscono tra i grandi jet, i turboelica e gli aerei dell'aviazione generale?

Il fenomeno si verifica principalmente in condizioni atmosferiche in cui sono presenti goccioline d'acqua superraffreddate, tra le nuvole o quando si vola sotto pioggia gelata e pioviggine.

Quando un aereo incontra queste condizioni, le goccioline possono congelarsi all’impatto con le superfici dell’aereo, formando ghiaccio. Questo accumulo rappresenta una minaccia significativa in quanto altera l’aerodinamica dell’aereo, influenzando potenzialmente la portanza, la resistenza e le superfici di controllo.

La formazione di ghiaccio sulla cellula è particolarmente preoccupante per gli aeromobili più piccoli e può portare a una riduzione delle prestazioni e, nei casi più gravi, alla perdita di controllo se non adeguatamente gestita.

Se viaggi in un aeroporto in un clima più freddo o durante la stagione invernale, potresti vedere gli aerei sghiacciati al gate dai veicoli terrestri, ma come fa il tuo aereo a evitare e rimuovere il ghiaccio durante il volo? Diamo un'occhiata ai sistemi di sbrinamento degli aerei.

Lo sbrinamento a terra è uno spettacolo comune in molti aeroporti, ma come fanno gli aerei a rimuovere il ghiaccio nell'aria

In primo luogo, è importante capire che esistono due tipi di sistemi di formazione del ghiaccio sugli aerei; sistemi preventivi (anti-icing) e sistemi riparativi (de-icing). Gli aerei commerciali di grandi dimensioni e complessi sono generalmente dotati di sistemi preventivi, mentre gli aerei più piccoli spesso si affidano a sistemi che rimuovono il ghiaccio una volta che ha iniziato a formarsi.

Sistemi Elettrici sui Grandi Jet


Tra i sistemi più sofisticati dell'arsenale ci sono i sistemi elettrici antighiaccio utilizzati nei grandi jet. Questi sistemi si basano principalmente su elementi riscaldanti elettrici installati nelle ali, nella coda e nelle prese del motore dell’aereo. Facendo passare la corrente elettrica attraverso questi elementi, generano calore che impedisce la formazione di ghiaccio o rimuove il ghiaccio esistente. Questa tecnologia avanzata garantisce che anche durante il volo in condizioni gelide, l'aereo rimanga esente dai pericoli posti dalla formazione di ghiaccio, mantenendo prestazioni e sicurezza ottimali.

Formazione di ghiaccio verso la parte posteriore dell'ala di un Airbus A320. I sistemi elettrici si concentrano sui bordi d'attacco dove la portanza è maggiormente influenzata dall'accumulo.

Stivali gonfiabili per aerei turboelica


Al contrario, molti velivoli a turboelica utilizzano una soluzione più meccanica: gli stivali gonfiabili. Gli "stivali" simili a gomma attaccati ai bordi d'attacco delle ali e alle superfici della coda si gonfiano e sgonfiano rapidamente, staccando il ghiaccio attaccato alla superficie. Questa azione ciclica elimina efficacemente il ghiaccio accumulato, garantendo un'efficienza aerodinamica continua e un volo sicuro per gli aerei a turboelica che operano in condizioni ghiacciate. Prima che il sistema venga attivato, è necessario che si sia accumulata una certa quantità di ghiaccio. Gli aerei a turboelica hanno tipicamente anche sistemi elettrici per rimuovere il ghiaccio dalle pale dell'elica.

<iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/GQSxjHt_NOU?si=vNTtnyU2fRit87gl" title="YouTube video player" frameborder="0" allow="accelerometer; autoplay; clipboard-write; encrypted-media; gyroscope; picture-in-picture; web-share" allowfullscreen></iframe>

Sistemi di fluidi di drenaggio su aerei più piccoli


Sugli aerei più piccoli entrano in gioco i sistemi di drenaggio. Questi sistemi utilizzano serbatoi di fluidi specializzati installati nelle ali e nella coda dell'aereo. Questi serbatoi rilasciano fluidi a base di glicole attraverso minuscoli fori o superfici porose, creando una pellicola sottile che impedisce la formazione di ghiaccio. Il rilascio e il flusso del fluido aiutano a rimuovere il ghiaccio e aiutano l'area a rimanere libera dal ghiaccio.

Ali piangenti in azione su un Cirrus SR22.
La maggior parte dei piccoli velivoli monomotore dell'aviazione generale non dispongono di capacità di sbrinamento. Di conseguenza, i piloti di tali velivoli devono esercitare la massima cautela quando incontrano condizioni di ghiaccio. Senza la protezione dei sistemi antighiaccio e antigelo, in genere è più sicuro non utilizzare affatto tali aeromobili in condizioni di ghiaccio.

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Quantcast
Sono a posto!
Declino