Un'estremità alare dell'Airbus A350

Le estremità alari servono come strumenti per migliorare le prestazioni aerodinamiche.

  • L'Airbus A350 è dotato di estremità alari curve, note come estremità alari miste, che hanno un contorno più liscio e ottimizzano il carico aerodinamico.
  • L'A350 ha subito miglioramenti nel design delle estremità alari, con estremità alari aggiornate introdotte nel 2017 che migliorano l'efficienza del carburante e l'autonomia.

Anche l'A330neo, un altro widebody di Airbus, presenta estremità alari simili a quelle dell'A350, con grandi alette curve che estendono l'apertura alare e riducono la resistenza.

I moderni aerei commerciali di solito sono dotati di punte alari, estensioni verticali all'estremità delle ali. Sono disponibili varie forme e dimensioni di estremità alari e la decisione di incorporarle in un aereo spetta al produttore. Le estremità alari servono come strumenti per migliorare le prestazioni aerodinamiche. Il loro obiettivo principale è aumentare l’efficienza degli aerei riducendo al minimo la resistenza aerodinamica.

L'adozione diffusa delle alette sugli aerei commerciali è iniziata con il lancio del Boeing 747-400 nel 1988. Oggigiorno, quasi tutti gli aerei passeggeri di nuova concezione ne sono dotati. Anche l'Airbus A350, uno degli ultimi aerei widebody a scotta pulita, è dotato di estremità alari. Qui approfondiamo cinque fatti interessanti sulle estremità alari dell'A350.

Le punte delle ali seguono l'ala

 

Lo sviluppo dell'ala dell'A350 ha comportato oltre 4.000 ore di test nella galleria del vento.
La produzione aeronautica è un processo complesso che prevede la produzione di varie parti che si uniscono per formare un aeroplano. Prima di parlare delle estremità alari, parliamo della realizzazione dell'ala dell'Airbus A350.


L'ala dell'A350 incorpora vari elementi di design, tra cui lamelle, flap, alettoni, spoiler e funge da punti di attacco per i motori Rolls-Royce Trent XWB. Lo sviluppo dell'ala dell'A350 ha comportato oltre 4.000 ore di test nella galleria del vento, risultando in uno dei progetti di ali più efficienti fino ad oggi.


Come le prestazioni delle ali dell'Airbus A350 contribuiscono al suo eccezionale risparmio di carburante


L’area alare, le proporzioni e l’angolo di spazzata dell’Airbus A350 sono i fattori che contribuiscono più in modo significativo al consumo netto di carburante.
Il tocco finale è l'aggiunta dell'estremità alare durante il processo di assemblaggio presso la linea di assemblaggio finale dell'Airbus in Francia, per un'ulteriore ottimizzazione dell'ala.

L'A350 è dotato di estremità alari curve

Le estremità alari curve possono offrire un livello più elevato di flessibilità dell'ala dell'A350
L'Airbus A350 widebody adotta un design misto delle estremità alari, simile agli "sharklet" del produttore presenti sull'Airbus A320. Questo design include una curva verso l'alto all'estremità dell'ala, creando un contorno più morbido rispetto al design angolare dell'Airbus A330 di vecchia generazione.



Secondo Aviation Partners, una delle società fondatrici del design delle estremità alari miste, le estremità alari miste presentano un ampio raggio e sono progettate con una variazione graduale della corda nell'area di transizione dove l'ala si unisce all'ala. Questo design consente un carico aerodinamico ottimale e aiuta a evitare concentrazioni di vortici che possono produrre resistenza. Aviation Partners ha inoltre affermato:

"Le alette miste hanno dimostrato un'efficacia maggiore di oltre il 60% rispetto ad alette di dimensioni simili con transizioni angolari."

 

Nuovo design dell'estremità alare


Alcuni A350 sono dotati di estremità alari diverse
Nel corso degli anni, il produttore europeo di aerei ha apportato progressi graduali all'A350 widebody, introducendo nuove estremità alari che migliorano l'aerodinamica. Ecco cosa presenta il nuovo design dell'estremità alare:

> Una curvatura più alta e squadrata rispetto al design originale
> Questa modifica apportata nel 2017 ha portato a un carico sulla campata più ampia e a una riduzione della resistenza complessiva
>Ha migliorato l'efficienza del carburante e l'autonomia dell'A350

Attualmente, distinguere tra gli A350 con le vecchie o le nuove alette può essere difficile, ma è generalmente lecito ritenere che la maggior parte degli A350 ora incorpori il design aggiornato.

La tecnologia delle estremità alari dell'A350 ha migliorato l'A330neo

Le estremità alari dell'A330neo sono simili a quelle dell'A350
Fino al debutto dell'A350 nel 2013, le ali erano visibilmente separate dall'ala principale. L'A350 ha cambiato questa situazione integrando perfettamente le alette, curvandosi all'indietro e verso l'alto come la pinna di uno squalo.

Alcuni anni dopo, lo stesso team Airbus di Filton applicò questo progetto all'A330neo, integrando grandi alette curve con una sezione alare esterna estesa orizzontalmente. Ciò ha esteso l'apertura alare a 64 metri, rispetto all'A330ceo della generazione precedente, che aveva un'apertura alare di 60,3 metri. Vale la pena notare che un'apertura alare estesa generalmente riduce la resistenza aerodinamica, riducendo così il consumo di carburante.

 Aereo  Apertura alare (con alette)
 Airbus A330ceo  197,8 piedi (60,3 metri)
 Airbus A330neo  209,9 piedi (64 metri)
 Airbus A350-900/1000  212,4 piedi (64,7 metri)

Tuttavia, confrontando le estremità alari dell'A350 e dell'A330neo, le estremità alari dell'A350 sono ancora più alte di quelle dell'A330neo. Ecco un esempio delle estremità alari dell'A350 e dell'A330neo:

Realizzato in compositi in fibra di carbonio


La fibra di carbonio contribuisce a una migliore efficienza del carburante
Simile alla composizione dell'ala principale dell'A350, anche l'estremità alare dell'A350 è realizzata in compositi di fibra di carbonio e integrata nella struttura complessiva dell'ala.

Ecco perché questo è importante:

  • Questa scelta di materiale offre una costruzione leggera che riduce significativamente il consumo netto di carburante dell'aereo
  • Una struttura più leggera può trasportare più carico utile più lontano rispetto alla struttura in alluminio convenzionale
  • Durante la sua vita operativa, l'A350 richiede meno manutenzione a causa della robustezza complessiva della cellula

    Inoltre, una maggiore resistenza alla corrosione dei materiali aumenta la durata della cellula. Airbus afferma che l'A350 XWB richiede il 50% in meno di attività di manutenzione e che i controlli della cellula durano 12 anni rispetto agli otto anni dell'A380.

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Quantcast
Sono a posto!
Declino