La comparsa di fumo su un aereo può destare preoccupazione poiché indica la presenza di un incendio, un grave problema per la sicurezza di tutti.
La nebbia a bordo di un aereo è innocua ed è causata dal rilascio di acqua quando l'aria calda e umida incontra l'aria fresca.


È più probabile che si formi nebbia quando un aereo è rimasto parcheggiato in una destinazione calda e umida durante la notte.

Per molti passeggeri, volare può essere un'esperienza spaventosa e, per chi non ha familiarità con le operazioni tecniche che coinvolgono gli aerei, la vista di una cabina che si riempie di fumo può essere incredibilmente preoccupante. E questo per una giusta ragione: il fumo a bordo di un aereo dovrebbe sollevare un certo livello di allarme. Il fumo e ciò che lo segue, il fuoco, sono alcuni dei maggiori pericoli per la sicurezza dei passeggeri a bordo di un aereo e la vista del fumo nella maggior parte dei casi porterà all'immediata diversione dell'aereo.

 

Spesso, il rapido processo di riscaldamento o raffreddamento di un aereo può causare il riempimento di vapore acqueo o nebbia. Poiché il fumo e la nebbia sono relativamente difficili da distinguere, soprattutto nel contesto in cui si è a bordo di un aereo, molti confondono la nebbia con il fumo e possono essere immediatamente preoccupati. Ma, in realtà, la nebbia è relativamente innocua e manifesta semplicemente determinate condizioni che coinvolgono temperatura e umidità.

Cosa causa la nebbia?


I sistemi di riscaldamento e raffreddamento degli aerei funzionano in modo drasticamente diverso rispetto a quelli degli spazi residenziali o commerciali. Nello specifico, a causa dell’enorme differenza di temperatura tra gli interni dell’aeromobile e l’ambiente esterno, i sistemi sono robusti e gestiscono costantemente la temperatura, il livello di umidità e la pressione dell’aria nella cabina.

È normale questa nebbia su un aereo?


Nonostante la percezione comune, la nebbia a bordo di un aereo non indica che il sistema di climatizzazione non funziona come dovrebbe, ma piuttosto il contrario. Nelle situazioni in cui l'aria calda e umida entra in un sistema di condizionamento, l'aria fredda costringerà immediatamente l'aria precedentemente umida a rilasciare la sua acqua, provocando la formazione di nebbia.

Quando è più probabile incontrare nebbia a bordo di un aereo?


Più comunemente, la nebbia si verifica in situazioni in cui un aereo è rimasto parcheggiato in una destinazione calda durante la notte. Mantenere l'aria condizionata sugli aerei quando i passeggeri non sono presenti è una spesa inutile per i vettori.

Di conseguenza, quando le compagnie aeree accendono i loro sistemi di climatizzazione in ambienti caldi e umidi, spesso emerge una nebbia innocua. In definitiva, questa nebbia non indica alcun pericolo per i passeggeri a bordo di un aereo, e i volantini esperti hanno iniziato a non preoccuparsi di tale vapore.

Come posso distinguere tra nebbia e fumo?


In particolare, la nebbia a bordo di un aereo si verifica principalmente quando si parte da un aeroporto situato in un clima caldo e umido come la Florida, i Caraibi o il Brasile. In questi casi la nebbia dovrebbe essere visibile solo all'inizio del volo o subito dopo il decollo.


Inoltre, la nebbia dovrebbe fuoriuscire solo direttamente dalle prese d'aria del sistema di climatizzazione dell'aereo, solitamente situate direttamente sopra i finestrini o dalle prese d'aria personali sopra il sedile del passeggero.

Tuttavia, se il fumo fuoriesce da una posizione diversa, come un quadro elettrico o dal pavimento, ciò potrebbe essere un'indicazione più forte della presenza di fumo. Infine, se un passeggero vuole veramente essere sicuro che la nebbia non sia fumo, l'odore di quest'ultimo renderebbe sicuramente relativamente facile capirlo.

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Quantcast
Sono a posto!
Declino