Scie Bianche

In una giornata di sole, quando il cielo è azzurro e limpido, di solito è possibile individuare scie bianche lasciate nell'aria dal passaggio degli aerei. Ma perché alcuni aerei lasciano scie bianche e altri no?

Le scie bianche degli aeroplani sono spesso chiamate scie di condensazione o contrails, ma potrebbero anche essere chiamate clouds.

Il motivo principale alla base del loro aspetto è la differenza di temperatura tra l'aria calda e umida attorno al motore di un aereo e le basse temperature all'esterno dell'aeromobile.

La formazione o meno di scie di condensazione dipende principalmente dall'altezza e dalla composizione dell'atmosfera circostante. L'atmosfera ad alta quota ha una pressione di vapore e una temperatura molto inferiori rispetto ai gas di scarico del motore funzionante di un aereo.

Oltre al vapore acqueo, i gas di scarico contengono anche anidride carbonica, ossidi di zolfo e azoto, carburante incombusto, particelle metalliche e fuliggine, che forniscono siti di condensazione per il vapore acqueo.

Poiché durante il volo ad alta quota la temperatura è di circa meno 40 gradi, il vapore si condensa trasformandosi in nebbia o piccoli cristalli di ghiaccio.


I cristalli evaporano più lentamente dell'acqua normale. Per questo motivo le scie bianche dell'aereo rimangono nel cielo per molto tempo. Allo stesso tempo, maggiore è l'umidità del clima e più freddo è all'esterno, più lunghe, spesse e luminose sono le strisce bianche.

Il meccanismo di formazione delle scie di condensazione è essenzialmente lo stesso che avviene quando una bottiglia fredda viene lasciata in una stanza calda. Se la differenza di temperatura è sufficientemente elevata, la plastica si appanna e sulla bottiglia si formano delle gocce d'acqua.

La stessa cosa accade se passi con gli occhiali da una stanza con l'aria condizionata accesa e poi entri in una stanza calda.

Se le scie bianche appariranno nell'aria dipende dall'umidità. Se un aereo sorvola una regione con aria secca, non ci sono piccole particelle d'acqua nell'aria e niente da congelare all'esterno.

Non ci saranno affatto scie di condensa dall'aereo in tali aree o saranno minime e scompariranno rapidamente. Inoltre, le scie bianche non si formano quando aeroplani ed elicotteri volano a bassa quota. La temperatura dell'aria non è abbastanza bassa e le particelle d'acqua semplicemente non hanno il tempo di trasformarsi in cristalli.

D'altra parte, in alcune regioni settentrionali dove la temperatura dell'aria raggiunge meno 50 gradi e oltre, si può formare una scia di condensa (o scia di condensazione) da un aereo anche durante il decollo o l'atterraggio.

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Quantcast
Sono a posto!
Declino