Non esiste un percorso chiaro verso un risultato positivo per la Russia in Ucraina. Potrebbe vincere ogni battaglia futura, ma ha già perso.

Siamo a un mese dall'invasione russa dell'Ucraina e sembra che le cose siano destinate a diventare più sanguinose. A meno di un cessate il fuoco improvviso e di un solido accordo di pace, che secondo alcuni sembra sempre meno fattibile ogni giorno che passa, la guerra andrà avanti. Ma indipendentemente dal fatto che la Russia raggiunga i suoi obiettivi militari nel paese, ha già perso in quasi tutti i modi immaginabili. Quel che è peggio è ciò che li attende se riescono a conquistare il territorio ucraino, un'insurrezione come non abbiamo mai visto. Sarà finanziato dalle nazioni più ricche della terra e gestito da combattenti incalliti in un paese assolutamente inondato di avanzate armi anti-corazza e antiaeree porta alla conclusione che non esiste un percorso concepibile per un esito positivo di questo conflitto per la Russia. Può vincere qualsiasi battaglia e conquistare qualsiasi città, ma la realtà è che in Ucraina ha già perso

.

La Russia ha calcolato erroneamente una serie di realtà tattiche critiche. Queste includono la coesione e la volontà del popolo ucraino di combattere, il coraggio della leadership politica ucraina, le capacità delle sue difese aeree e il talento per la sopravvivenza, e la determinazione della NATO e dell'Unione Europea.

Quel che è peggio, la Russia ha gravemente sopravvalutato le proprie capacità. Queste includevano l'efficacia della propria forza aerea, la quantità e l'affidabilità richieste delle sue armi, la qualità e la determinazione delle sue forze di terra e soprattutto la logistica necessaria per supportarle oltre un singolo blitz di apertura. Anche la capacità dell'esercito russo di dispiegare una pianificazione realistica e un comando e controllo efficaci sembrava disintegrarsi a pochi giorni dall'invasione. Sembra esserci ancora poca integrazione o deconflitto tra i vari comandanti sul campo e nessun singolo comandante che guidi lo sforzo bellico.

La Russia ha effettivamente galvanizzato la popolazione ucraina contro un nemico comune e ha migliorato notevolmente l'immagine delle forze combattenti ucraine, declassando la propria in misura sbalorditiva sulla scena mondiale. Ancor di più, le azioni della Russia hanno allineato la NATO, l'UE e la stragrande maggioranza delle altre nazioni in tutto il mondo contro di loro. Le sanzioni senza precedenti imposte alla Russia sono di per sé un'arma di distruzione di massa. Cancelleranno l'economia russa, esauriranno rapidamente le riserve finanziarie del Cremlino e isoleranno il paese dalla comunità mondiale e dai suoi mercati globali che sono fondamentali per la sopravvivenza economica.

Anche se il settore energetico russo, che rappresenta oltre un terzo della sua economia, è ancora scambiato con molti paesi che hanno fatto parte del nuovo regime di sanzioni, lo sviluppo internazionale si è già ritirato ed è questione di tempo prima che molti di questi accordi rallentino anche drammaticamente. Mentre la Cina continuerà a contribuire a compensare le improvvise carenze commerciali di Mosca, non può avvicinarsi a sostituire i mercati che la Russia ha perso. La conclusione è che queste sanzioni paralizzeranno la Russia in modi che chiaramente non immaginava fossero possibili.

Oltre a tutto ciò, la Russia è ora etichettata come un malvagio paria globale - un assassino di massa di innumerevoli civili - ed è ora radioattiva in termini di maggior parte del commercio, della cooperazione geopolitica e dell'affidabilità di base secondo la maggior parte del mondo.

Come risultato delle proprie azioni, lo stesso regime che ha iniziato questa sconcertante guerra potrebbe presto ritrovarsi a combattere per la sopravvivenza a livello nazionale. Una propaganda accuratamente modificata non può che arrivare fino a questo punto. Quando gli scaffali e le pance sono vuoti, il futuro finanziario si trasforma in un buco nero e molti figli scompaiono in un conflitto mistico in Ucraina, tra tutti i luoghi, la percezione pubblica della guerra sarà sempre più difficile da controllare e il sentimento negativo sarà più difficile da reprimere

.

Sebbene fosse quasi impossibile vedere come la Russia potesse ottenere un risultato positivo dalla sua avventura in Ucraina subito dopo l'inizio, questa domanda è diventata più urgente con le settimane che passano. Fare un tentativo per porre fine o congelare il conflitto il prima possibile sembra assolutamente fondamentale per salvare qualsiasi tipo di pretesa di successo.

Anche se la Russia prendesse tutte le città portuali orientali dell'Ucraina e mantenesse i suoi stati separatisti auto-riconosciuti nel Donbas - assicurando un ponte terrestre verso la Crimea, nel processo, - dichiarando falsamente che avrebbe degradato la capacità dell'Ucraina di combattere in futuro, tutto ciò difficilmente sarebbe valso ciò che ha perso praticamente da ogni lato . Forse una parte della popolazione russa con poche informazioni o negazionista lo crederebbe, ma sarebbe di piccola portata. E non c'è alcun segno che l'Ucraina si atterrà a quei termini di pace. Cosa impedirebbe alla Russia di eseguire un'invasione ancora più facile l'anno successivo? Una in cui sarebbe molto meglio preparata a superare i fumble che ha fatto durante questa operazione ancora in corso.

Il sostegno alla guerra potrebbe dissolversi rapidamente man mano che l'impatto delle sanzioni e i costi umani e monetari diretti della guerra diventano più evidenti.

Niente di tutto questo vuol dire che la schietta potenza militare della Russia non è qualcosa da temere o che non potrebbe vincere il conflitto convenzionale che ha iniziato. Lontano dal dirlo. Mentre l'Ucraina ha assolutamente la possibilità di cacciare la Russia dal suo paese, le probabilità sono ancora dalla parte di Mosca quando si tratta di conquistare militarmente il territorio dell'Ucraina.

Sebbene sia stato sorprendente vedere l'Ucraina tenere a bada la Russia in molte aree del paese, per impostazione predefinita abbiamo una visione distorta del conflitto. La Russia ha ancora hardware e manodopera di base significativi da destinare alla sua operazione militare anche se sbagliata e la leadership di Mosca sembra non avere problemi a lanciare più vite e pezzi di equipaggiamento nel buco oscuro che ha già scavato. Ma conquistare il territorio all'interno dei confini dell'Ucraina doveva solo essere la parte facile, e ha dimostrato chiaramente di non essere stato affatto facile. Quella che verrà dopo sarebbe la vera sfida - un'insurrezione come nessun'altra che abbiamo visto prima - che la Russia non ha quasi nessuna possibilità di vincere.

Il flusso di avanzate armi antiaeree e anti-carro portatili nelle mani degli ucraini è aumentato drasticamente dall'inizio della guerra. La cruda realtà è che ora ci sono decine di migliaia di missili guidati anticarro e migliaia di sistemi di difesa aerea portatili (MANPADS) che sono nel paese con altri in arrivo. Anche armi leggere, razzi non guidati e munizioni stanno affluendo in Ucraina da ovest in enormi quantità.

Sebbene tutto ciò sia molto problematico per la forza d'invasione russa, è una vera e propria condanna a morte per qualsiasi governo provvisorio o tirapiedi e le sue forze di sicurezza che la Russia intende installare in caso di caduta del governo ucraino legittimamente eletto.

Con così tante armi avanzate già in giro per il paese e folle di ucraini temprati dalla battaglia, ora esperti nell'uso in combattimento, qualsiasi amministrazione fantoccio e i suoi facilitatori non avranno modo di spostarsi nel paese ed eseguire i propri doveri. Le strade diventeranno zone infernali di ingaggio missilistico senza alcun tipo di armatura in grado di proteggere chi è all'interno di un veicolo. Il viaggio con velivoli ad ala fissa sarà altamente pericoloso con gli aeroporti che diventeranno trappole mortali attraverso i MANPADS e gli elicotteri saranno bersagli succosi, non importa dove andranno. Queste minacce possono provenire praticamente da qualsiasi luogo e fondersi di nuovo nella popolazione in un istante.

Migliaia di missili Javelin, alcune delle armi anticarro portatili più avanzate del pianeta, sono ora nelle mani degli ucraini e ne arrivano altre ogni giorno, insieme a una vasta gamma di altre armi avanzate.

Mentre i Javelins, i NLAWs e gli Stingers attirano l'attenzione, la quantità di armi leggere - fucili d'assalto, carabine, pistole e fucili di precisione - che stanno entrando nel paese ugualmente segna il destino di qualsiasi forma di occupazione russa. Quando accoppiato con una forza combattente civile esperta di combattimento, oltre a un esercito temprato dalla battaglia, tutti uniti da un odio ardente per i russi che sono venuti senza motivo per uccidere i loro cari, decimare le loro città e bruciare le loro campagne, ogni singolo proiettile diventerà una seria minaccia. Quando inizierà un'occupazione, così tanti sapranno come usare quei proiettili che causeranno il massimo delle perdite agli occupanti russi e ai simpatizzanti che li circondano.

Nessun soldato o collaboratore russo potrà muoversi al sicuro. L'ambiente sarà interamente armato ed estremamente ostile. In effetti, sono già iniziate le imboscate andate a buon fine contro tirapiedi del governo russo. Così come l'uso di bombe e mine lungo le strade: le stesse tattiche improvvisate a basso costo che si sono rivelate così letali per i soldati statunitensi in Iraq e Afghanistan stanno già migrando in Ucraina per essere impiegate insieme a missili che costano centinaia di migliaia di dollari.

Non solo le armi già presenti nel paese sono un grosso problema per la Russia, ma altre continueranno ad arrivare fintanto che la Russia opererà in Ucraina. Il paese ha confini molto ampi e con molteplici alleati della NATO. Anche a tassi ridotti, le forniture continueranno a fluire. La dura realtà è che l'insurrezione sarà la più finanziata della storia, con gran parte del mondo occidentale che fondamentalmente spenderà tutto ciò che deve per vedere le mire extraterritoriali di Mosca morire entro i confini dell'Ucraina.

In effetti, forse per la prima volta nella storia, l'insurrezione, almeno in alcuni casi, sarà meglio equipaggiata e addestrata della maggior parte di coloro contro cui stanno combattendo.

E tutto questo presuppone la completa conquista territoriale dell'Ucraina. È molto probabile che si realizzi un modello ibrido, con la parte occidentale del paese che rimane fortemente contesa se non completamente fuori dal controllo russo. Questo non farebbe che peggiorare le cose per gli invasori russi.

La verità è che la Russia non ha nemmeno le forze necessarie per occupare il Paese. Neanche minimamente. Chiaramente, questo faceva parte del grande errore di calcolo che ha dato il via a questo disastro di operazione di inavsione. Si pensa che circa il 10% delle forze totali russe schierate nel conflitto siano ora fuori combattimento. Man mano che vengono perse più truppe ed equipaggiamento, ha un effetto spirale poiché le unità militari non possono funzionare correttamente con una parte significativa della loro forza lavoro e equipaggiamento spazzata via.

Anche se la Russia ha più forze per impegnarsi nella lotta oltre a quelle che aveva originariamente inviato, farlo la lascerebbe molto a corto di personale per eventuali contingenze. Se si considerano anche le dimensioni fisiche della Russia, l'idea di inviare massicci rinforzi è, nella migliore delle ipotesi, discutibile. Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti afferma che il 75% della capacità del gruppo tattico del battaglione russo viene utilizzato in Ucraina e circa il 60% della sua capacità di aviazione ad ala fissa e rotante è stato impegnato nella lotta. Semplicemente non c'è una pozzo così profondo da cui attingere, soprattutto per mantenere un'occupazione completa del paese che potrebbe durare anni. Abbinalo a una grande insurrezione e vedrai come questo diventa un compito totalmente non plausibile.

Ancora una volta, ciò non vuol dire che la Russia non possa gettare nel conflitto tutto ciò che ha già in Ucraina, fino all'ultimo uomo, ma sostenere un'operazione del genere attraverso varie fasi sembra altamente poco plausibile. Inoltre, molte delle truppe russe in Ucraina sono già dispiegate da molti mesi e il morale è atroce in alcune unità. Sebbene l'aiuto della vicina Bielorussia sotto forma di un proprio impegno militare in Ucraina possa aiutare con la situazione, non è una soluzione praticabile a lungo termine.

Un elicottero d'attacco KA-52 abbattuto, uno dei tanti aerei russi persi sul campo di battaglia in Ucraina.
Un elicottero d'attacco KA-52 abbattuto, uno dei tanti aerei russi persi sul campo di battaglia in Ucraina.

Quindi, anche se la Russia raggiunge i suoi obiettivi militari in Ucraina, a caro prezzo di sangue e materiali, ciò che viene dopo è una situazione senza vittorie. E una volta che la popolazione ucraina si è in gran parte fusa con la forza di occupazione, tutta l'artiglieria o gli aerei da combattimento del mondo non possono pacificare il nemico. Sono entrambi da nessuna parte e ovunque allo stesso tempo.

Comunque lo si impila, stiamo parlando di un incombente bagno di sangue di guerriglia di proporzioni epiche, e questo solo dopo che la Russia possa "vincere" sul campo.

Lo spettro dell'Afghanistan incombe ancora nella società russa. Quella brutale guerra decennale fu un fattore importante nell'eventuale sgretolamento dell'Unione Sovietica. Il presidente russo Vladimir Putin è noto per essere un abile studente di questo esatto periodo della storia russa e continua a guidare la sua visione del mondo. In quella guerra, missili avanzati e altre armi, così come l'addestramento, fornito dagli Stati Uniti, hanno avuto un impatto importante sulla capacità di Mosca di raggiungere i suoi obiettivi senza continue perdite di uomini e materiale. Naturalmente, tutto questo è accaduto sul campo di battaglia della Guerra Fredda in Afghanistan. Come sarà un impegno a lungo termine in Ucraina per la Russia con gli Stati membri della NATO che sostengono la forza avversaria? Si potrebbe obiettare in modo abbastanza orribile. In che modo quella che potrebbe diventare una guerra aperta e incredibilmente costosa in Ucraina giocherà a livello nazionale in Russia oltre a sanzioni potenzialmente paralizzanti e all'ostracismo da parte di gran parte della comunità mondiale?

Un'insurrezione ucraina non è solo un gioco accademico del "e se?" Le basi per una tale contingenza sono state gettate a livello nazionale e internazionale. Ha il potenziale per diventare una moderna guerra per procura come non abbiamo mai visto nell'era del dopo Guerra Fredda.

Sarebbe sorprendente se Putin, presumibilmente un astuto studente del tardo periodo della Guerra Fredda, andasse alla grande in Ucraina sapendo così intimamente quali possono essere le insidie. Cercare di prendere tutta o anche metà dell'Ucraina apparentemente introdurrebbe le stesse eventualità tattiche che hanno irritato l'Unione Sovietica in Afghanistan, solo su scala molto più ampia. Ora, dopo che è chiaro che ha scelto il percorso più grandioso, sembra che tutto questo e molto altro si stia avverando.

I Mujahadeen in Afghanistan con gli FIM-92 Stinger MANPADS forniti dagli Stati Uniti negli anni '80 erano usati per abbattere elicotteri russi. I parallelismi tra i conflitti stanno diventando più netti, il che dovrebbe turbare profondamente Mosca.
I Mujahadeen in Afghanistan con gli FIM-92 Stinger MANPADS forniti dagli Stati Uniti negli anni '80 erano usati per abbattere elicotteri russi. I parallelismi tra i conflitti stanno diventando più netti, il che dovrebbe turbare profondamente Mosca.

Quel che è peggio è che anche se la Russia dovesse raggiungere i suoi obiettivi militari di base, cosa riceve in cambio materialmente? Se in qualche modo le sue forze dovessero ottenere grandi guadagni e il conflitto si trasformasse in un'occupazione, quella prospettiva è incredibilmente cupa, come spiegato in precedenza. E anche arrivare a quel punto comporterà un ulteriore costo per le ridotte capacità militari della Russia. Se la resistenza continua così e la Russia avanza con il suo depravato livellamento di intere città, la maggior parte del paese sarà in rovina quando il conflitto convenzionale sarà finito. Richiederà enormi quantità di investimenti per evitare di diventare una responsabilità paralizzante per lo stato russo la cui economia è probabile che sia essa stessa in totale rovina.

In ogni caso, le capacità di combattimento della Russia saranno pesantemente esaurite: le sue truppe saranno degradate e gran parte del suo materiale distrutto. Non ci saranno soldi per ricapitalizzare le sue forze, soprattutto considerando l'enorme tributo economico che sostenere un governo fantoccio russo a Kiev costerà, oltre a sanzioni paralizzanti. Gli inventari esauriti di armi avanzate saranno estremamente difficili da sostituire poiché le sanzioni avranno tagliato la Russia fuori dalle principali fonti delle tecnologie necessarie per costruirle, anche se hanno i soldi per procurarsele, il che è molto improbabile.

Il sogno distorto che il governo russo possa ricostruire una parvenza di Unione Sovietica, o addirittura ripristinare una zona cuscinetto tra essa e la NATO, va in fumo considerando che la Russia sarà bloccata in Ucraina con un esercito malconcio e distrutto che rappresenta una piccola minaccia convenzionale per altre nazioni e nessun modo per ricostruirlo. Nel frattempo, la NATO è destinata ad espandere le sue capacità militari in un modo che non si vedeva dai tempi della Guerra Fredda come risultato delle azioni della Russia in Ucraina. Quindi ecco la situazione

Ciò ha anche enormi implicazioni per il tanto temuto arsenale strategico russo. Con una forza convenzionale infranta, la deterrenza dovrà fare affidamento molto più pesantemente di quanto non faccia già sulla sua impresa di armi nucleari. Questa non è certo una posizione ideale o flessibile in cui trovarsi. E poiché è così, in qualsiasi corsa agli armamenti nucleari che verrà, la Russia non avrà modo di competere monetariamente. In gravi difficoltà economiche sul fronte interno, ogni dollaro che viene sottratto ai militari metterà solo il regime di Putin in uno stato molto più precario.

E sostenere l'operazione in Ucraina, indipendentemente dalla forma in cui si trova in quel momento, sarà appeso come un cappio finanziario al collo di Mosca.

Quindi, con tutto ciò che ha detto, senza un percorso chiaramente fattibile per un risultato positivo in vista, c'è da chiedersi, perché anche continuare? Perché andare all-in in qusta situazione? Come può valerne il costo?
Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Unknown
Unknown
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
DoubleClick/Google Marketing
Accept
Decline